Recensione - Mai Dimenticare di Michel Bussi

Il libro
Mai dimenticare di Michel Bussi
Editore:edizioni e/o| Pagine: 464| Pubblicazione: 2017 | Prezzo 16,50€| Trama Qui
Genere: giallo/mistery
Notizie sull'autore
Michel Bussi è l’autore francese di gialli attualmente più venduto oltralpe. È nato in Normandia, dove sono ambientati diversi suoi romanzi e dove insegna geografia all’Università di Rouen. Ninfee nere(Edizioni E/O 2016) è stato il romanzo giallo che nel 2011, anno della sua pubblicazione in Francia, ha avuto il maggior numero di premi: Prix Polar Michel Lebrun, Grand Prix Gustave Flaubert, Prix polar méditerranéen, Prix des lecteurs du festival Polar de Cognac, Prix Goutte de Sang d’encre de Vienne. Nel 2016 le Edizioni E/O hanno pubblicato Tempo assassino e Non lasciare la mia mano.
Recensione 

Cosa rende un libro, semplicemente perfetto? Un insieme di fattori che mescolati a regola d'arte, amalgamandosi creano un sapore inimitabile e decisamente unico, di quelli che si ricordano nel tempo. Un libro da cinque stelline non è matematicamente possibile non consigliarlo a qualcuno e in tempi brevi, ma se quel qualcuno non lo legge, ci si rimane decisamente male, perchè non si potrà chiacchierare con quella persona di una storia che ha regalato emozioni fortissime, dall'inizio alla fine. E si dovrà attendere, il momento opportuno.

On the read #1 - 5 libri ambientati in Francia

Buongiorno lettori come state? Vi state chiedendo come mai questa stravagante novità? Eh già, perchè ho deciso di iniziare una nuova collaborazione con il blog "Divoratori di libri" di Giusy. Ad entrambe piace viaggiare, così ogni mese vi proporremo dei romanzi ambientati in quel luogo. Romanzi che abbiamo letto, che possediamo e prima o poi leggeremo, romanzi che non abbiamo ma compreremo un giorno, libri classici e libri bonus. Allora siete curiosi? Questa settimana si prende un bel treno veloce e si arriva in Francia

Recensione - Il ragazzo invisibile + Il ragazzo invisibile seconda generazione

Il libro
Il ragazzo invisibile e Il ragazzo invisibile seconda generazione di Fabbri, Rampoldi, Sardo
Editore: Salani| Pagine: 300 - 197| Pubblicazione: 2018 | Prezzo 13,90 -14,90€| Trama Qui
Genere: narrativa ragazzi

Recensione 

Carissimi, eccoci nuovamente insieme a chiacchierare di libri. Oggi vi parlo di una piccola serie, famosa proprio grazie al film evento, che vede alla regia Salvatores.
La casa editrice Salani ha pubblicato i due libri, nati dalla collaborazione tra Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo.
Il protagonista è Michele Silenzi, nel primo romanzo è un ragazzino di tredici anni, frequentante l'ultimo anno delle scuole medie inferiori e per natura...sfigato. Michi è biondo, gracile, timido, la madre un commissario di polizia e il padre deceduto prima della sua nascita, è quotidianamente vittima di bullismo e la ragazza dei suoi sogni, nonché sua vicina di casa, proprio non lo considera.

Keep Calm and Read Nadia #19 - Giménez-Bartlett e i suoi personaggi

Buongiorno lettori e buon martedì. Oggi Nadia vi parlerà di un'autrice che lei adora, proprio per la sua bravura di descrivere i personaggi e rendere l'ambientazione palpabile. Curiosi? Io ho scoperto una scrittrice spagnola che non conoscevo, in più adoro la Sellerio...


Buongiorno lettori, come state? Io, dopo altre due settimane belle intense, torno per chiacchierare con voi di un’altra autrice che amo molto. Sto parlando della spagnola Alicia Gimenez Bartlett, autrice di romanzi conclusivi come Exit, Dove nessuno ti troverà (vincitore in Spagna del Premio Nadal), Uomini nudi e del ciclo avente come protagonisti l’ispettrice Petra Delicado e il suo vice Fermìn, su cui in Spagna è stata anche realizzata una serie televisiva. I suoi libri sono pubblicati in Italia dalla casa editrice Sellerio. 

Nata in Castiglia nel 1951, Alicia all’età di 24 anni si trasferisce a Barcellona, dove sono anche ambientati i romanzi della sua serie poliziesca. Ormai vi ho ripetuto fino alla nausea quanto in un romanzo siano importanti per me i personaggi, e la capacità della Gimenez Bartlett di tratteggiare perfettamente i suoi è il motivo principale per cui adoro questa serie. Petra Delicado è una donna tosta e decisa, che non ha né peli sulla lingua né timori reverenziali nei confronti dei suoi superiori. È indipendente e a fatica riesce a conciliare ciò che vede ogni giorno al lavoro con l’idea classica di una serena vita famigliare (è al terzo matrimonio), ma a differenza di altre eroine di thriller o polizieschi lei riesce sempre a conservare il giusto equilibrio e a recuperare il distacco abbastanza velocemente, anche se la narrazione, in prima persona proprio dal punto di vista di Petra, ci fa comprendere come il suo animo sia spesso incline a pensieri inquieti che le provocano non pochi turbamenti, da cui comunque cerca di difendersi con il sarcasmo. Fermin è il suo contraltare: più anziano, perennemente a dieta e controllato da una moglie piuttosto possessiva, porta buonumore in ogni indagine con la sua goffaggine e il suo spirito pratico, riuscendo spesso a portare con i piedi per terra la più umorale e riflessiva ispettrice.
Lo stile della Gimenez Bartlett (almeno in questa serie; purtroppo non sono ancora riuscita a recuperare i romanzi autoconclusivi, che mi danno l’idea di trattare argomenti più impegnativi, anche se molto interessanti) è scorrevole e decisamente piacevole, e rende i libri con Petra e Fermìn perfetta per rilassarsi con intelligenza. Questa serie conta dieci volumi, il primo dei quali è Riti di morte, ma spesso la Gimenez Bartlett fa un regalo ai suoi lettori affezionati scrivendo un racconto da inserire nelle varie antologie “in giallo” che Sellerio pubblica quasi ogni anno (e io non me ne perdo una, perché non sono ancora stanca delle loro indagini!). In Spagna a ottobre è stato pubblicato l’undicesimo, Mi querido asesino en serie, spero arrivi presto anche da noi perché in spagnolo ancora non sono in grado di leggere :-(

E voi conoscete questa brava autrice? Avete letto qualcosa di suo, magari un autoconclusivo? Me lo consigliate? Io vorrei partire proprio da Exit, ma il tempo è sempre tiranno purtroppo! Un abbraccio, e a presto!